Ottieni un preventivo gratuito
  • Barche a vela e Yachts
    con o senza equipaggio
  • Crociere alla cabina
    mari e fiumi
  • Houseboats
    fiumi e canali
  • Barche
    per un giorno

Indicare una destinazione per avviare la ricerca.

port-cassafieres

Crociera fluviale sul Canal du Midi da Port Cassafières

Giulia Maurilinkedin Giulia Mauri

Redattrice per il magazine di Filovent. Nata e cresciuta sul Lago di Como, sono entrata in Filovent per condividere con voi la mia passione per la navigazione!

Laura e una ventina di amici hanno deciso di trascorrere le vacanze di Pasqua sul Canal du Midi con un noleggio houseboat a Port Cassafières.

Il Canal du Midi, patrimonio mondiale dell’Unesco è un canale lungo 241 chilometri e collega il fiume Garonna al mar Mediterraneo, tra le città di Tolosa e Sète nella Francia meridionale. È una destinazione perfetta per chi vuole navigare in tranquillità lasciandosi affascinare dalla varietà dei paesaggi culturali e inebriare dalle fragranze mediterranee. Per poter navigare sul Canal du Midi è indispensabile noleggiare un houseboat da una delle basi lungo il canale e non è necessario avere la patente nautica!

“Ho avuto molte esperienze di navigazione in mare e al lago, ma quella sul Canal du Midi era la mia prima crociera fluviale. Essendo un gruppo numeroso e siccome alcuni dei componenti non avevano la patente nautica, l’houseboat ci è sembrata l’opzione perfetta per passare un bel weekend tutti insieme”. Mi racconta Laura.

A bordo dell'houseboat
A bordo dell'houseboat

Nessuna esperienza di navigazione? Niente paura! L’armatore si occuperà di fare formazione su come manovrare l’imbarcazione e sulle norme di sicurezza da rispettare prima di salpare. Le houseboat sono costruite appositamente per navigare sui canali, quindi la velocità che possono raggiungere non è elevata e le manovre di navigazione sono molto intuitive. In più, con le houseboat si è proprio liberi di ormeggiare dove si vuole lungo il canale e non si pagano i diritti di transito.

“Ci siamo divisi in 3 houseboat diverse. Durante la navigazione stavamo uno dietro l’altro, poi si va così tanto lenti che riuscivamo a scherzare anche da una barca all’altra”.

L’itinerario di Laura:

itinerario di laura=
L'itinerario di Laura e del suo equipaggio (mappa cliccabile).

GIORNO 1: Port Cassafières

Per il viaggio, il gruppo di amici ha scelto di partire da Port Cassafières con tre houseboat: un Classique Star, un Continentale e un Grand Classique e ha passato lì la prima notte perché purtroppo al loro arrivo hanno trovato la chiusa, letteralmente chiusa. Port Cassafières è un’ottima base di partenza sia per visitare la Camargue, navigando verso est, che sul Canal du Midi, navigando verso ovest. Sul Canal du Midi si possono trovare chiuse automatiche e manuali con custode e sono aperte dalle 9.00 alle 18.00 con un’ora di chiusura tra le 12.30 e le 13.30, tranne per i giorni festivi in cui l’orario potrebbe variare.

“Con alcune chiuse, devi proprio cogliere l’attimo per poterle attraversare!” mi racconta Laura.

Cassafières
Ormeggiando a Port Cassafières

GIORNO 2: Port Cassafières → Béziers (16 km, 5 ore)

Finalmente, il gruppo di amici parte verso Béziers, cittadina medioevale che con i suoi 26 secoli di storia è considerata come una delle città più antiche della Francia. Per arrivare a Béziers da Port Cassafières si passa per 4 chiuse e il tempo di navigazione è di circa 3 ore. Per chi non lo sapesse, una chiusa è una struttura utilizzata per consentire alle barche e alle navi di navigare su un corso d’acqua nonostante i dislivelli e le pendenze. La parte più suggestiva della navigazione è probabilmente il passaggio sul “Ponte-Canale sull’Orb”. Si tratta di un ponte alto 12 metri che collega le sponde del fiume Orb e permette il proseguimento del flusso di acque del Canal du Midi.

La prima cosa che si nota quando si arriva a Béziers è sicuramente l’imponente Cattedrale di Saint-Nazaire in stile gotico, che domina la cittadina e il “Point Vieux” (Ponte Vecchio), testimonianza dell’influenza dall’antico impero romano. Le vie di Allées Paul Riquet sono un luogo davvero vivace, che ospita mercati e vari eventi importanti della città e a sud si può trovare la statua di Paul Riquet, creatore del Canal du Midi.

“Béziers mi ha colpito molto. È una città molto grande con un centro storico meraviglioso”.

Béziers
Béziers

GIORNO 3: Béziers → Colombiers (10 km, 3 ore)

Per raggiungere Colombiers da Béziers Laura e i suoi amici hanno attraversato le 9 chiuse di Fonséranes, un vero capolavoro di ingegneria civile. Le chiuse sono composte da nove paratoie e otto vasche per una lunghezza totale di 315 metri che si riempiono e si svuotano in successione.

“Le 9 chiuse sembrano quasi 9 scalini che si susseguono, formano una gradinata. Una vera e propria opera di ingegneria, è molto impressionante.”

Il Canal du Midi è rinomato anche per la sua cultura culinaria, infatti il gruppo di amici ne ha approfittato per fare delle tappe e godersi le città e la gastronomia locale. Proprio a Fonséranes, il gruppo per pranzo è andato al ristorante Le 9 Écluses.

Al ristorante Le 9 Écluses
Al ristorante Le 9 Écluses

GIORNO 4: Colombiers → Capestang (10 km, 3 ore)

Proseguendo verso Capestang da Colombiers, il gruppo ha attraversato il Malpas. Scavato nel 1679, attraversa la collina d'Ensérune nell'Hérault ed è stato il primo tunnel navigabile d'Europa.

Durante la navigazione, guardando verso le sponde del Canale si possono ammirare i numerosi vigneti che fanno del Canal du Midi una meta ambita per gli amanti del vino, soprattutto il Rosè.

“Abbiamo ormeggiato a Capestang, un paesino tipico francese. Abbiamo visitato la città, poi siamo andati nella piazza principale e ci siamo gustati qualche bottiglia di Rosé!”

GIORNO 5: Capestang → Port Cassafières (30 km, 10 ore)

Da Capestang a Port Cassafières sono solo una trentina di kilometri, ma con la velocità limitata delle houseboat e le chiuse da attraversare, per percorrere una tratta così breve ci si impiega tutta una giornata. Il che è ottimale per godersi a pieno la navigazione, le chiacchiere tra gli amici e i panorami fluviali che il Canal du Midi regala.

“È stato divertente, una bella esperienza che permette anche a chi non sa andare per mare di avere un po’ di esperienza di vita di barca. Sul Canal du midi torneremo di sicuro l’anno prossimo, probabilmente partendo da un altro porto per vedere anche un altra parte del Canale. Abbiamo fatto la mossa giusta a venire ad aprile, fuori stagione non ci sono in giro tanti turisti e il clima era ottimo per poter navigare”.

houseboat
Tunnel sul canale

RIASSUNTO DEL VIAGGIO:

  • Port Cassafières - Capestang: andata e ritorno
  • Distanza percorsa: 66 km.
  • Tempo di navigazione: 21 ore.
  • Punti di interesse: Béziers, Écluses de Fonséranes, Tunnel de Malpas, Capestang, Colombiers.

Ringraziamenti

Vorrei ringraziare Laura per aver condiviso il suo viaggio con Filovent. Alla prossima avventura sul Canal du Midi!

Bisogno di un consiglio?
Marina esperta delle tue crociere
Il nome è richiesto
Il cognome è richiesto
L'indirizzo email é obbligatorio
Il numero di telefono è richiesto
Con Marina esperta delle tue crociere

Accedi per ricevere la tua croceira personalizzata

Email non valida
Password dimenticata? Password non valida, deve contenere almeno 8 caratteri Indirizzo mail o password invalidi Si è verificato un problema tecnico, si prega di riprovare più tardi