saint-pierre martinica

Saint-Pierre in Martinica: ormeggiare ai piedi del Monte Pelée


Siete stati sedotti dalle Antille e avete scelto la Martinica per la vostra prossima crociera? Ottima scelta! L'approccio al mare è un'esperienza unica per scoprire le bellezze di quest'isola caraibica, ricca di patrimonio culturale e storico. Non perdetevi una sosta a Saint-Pierre, a nord-ovest della Martinica. Vi aspetta una magnifica baia, delimitata da una lunga spiaggia di sabbia grigia. Dietro le piccole case allineate, l'imponente Monte Pelée domina la zona.

Un antico paradiso inghiottito da un'eruzione

Il comune di Saint-Pierre si trova nella costa caraibica della Martinica, a circa 30 chilometri da Fort-de-France. L'età dell'oro di questa città risale al XIX secolo. All'epoca, Saint-Pierre era la capitale culturale dei Caraibi e la sua economia era fiorente. Soprannominata allora il "Piccolo Paradiso della Martinica", Saint-Pierre ha beneficiato di una posizione strategica per il suo porto, e la borghesia commerciale dell'epoca ha sviluppato gli edifici sulla baia. La radiazione di Saint-Pierre fu fermata nel maggio 1902 dall'eruzione del vulcano dell'isola, il Monte Pelée. Una nube di fuoco ha completamente divorato la città, distruggendo ogni forma di costruzione e di vita sul suo cammino. Più di 29.000 persone, l'intera popolazione locale, morirono durante l'eruzione. Solo due sopravvissuti vennero identificati. Ci vorranno diversi decenni perché la città sia ricostruita e rinasca dalle ceneri, ma non riacquisterà mai la sua antica importanza. Oggi conta meno di 50.000 abitanti.


saint-pierre martinique

Visite e attività

Saint-Pierre non è la città più vivace per il noleggio barche in Martinica, ma potete visitare molti resti legati al suo tragico passato. La spiaggia di Saint-Pierre è ricca di storia: l'eruzione del 1902 ha distrutto decine di navi i cui relitti sottomarini si possono ora vedere tuffandosi nelle profondità della baia. In città è possibile scoprire frammenti del passato come le rovine del teatro, quelle della chiesa o quelle della prigione (con la cella di uno dei sopravvissuti). La cosa migliore da fare è visitare prima il Museo vulcanico e storico Frank Perret, le cui foto e spiegazioni daranno più significato alla vostra scoperta dei resti di Saint-Pierre in Martinica. Gli appassionati di escursionismo non potranno perdersi la scalata del Monte Pelée, un'escursione indispensabile per raggiungere il punto più alto della Martinica a 1.395 metri di altitudine. È inoltre possibile visitare la distilleria Depaz per scoprire i segreti del rum dal sapore unico prodotto in questo terreno vulcanico.


montagne pelée


Le particolarità dell’ormeggio

La baia di Saint-Pierre in Martinica è un porto dove molte barche ormeggiano. Se è vero che l'imponente Monte Pelée che domina la spiaggia ha un effetto frangivento, ormeggiare nella baia di Saint-Pierre vuol dire comunque far fronte alle onde. La stabilità fornita dal noleggio di un catamarano ai Caraibi può essere una buona opzione. L’ormeggio si trova in posizione ideale a nord. Occorre essere vigili e individuare le boe che indicano la posizione dei relitti dell'eruzione del 1902, dove è vietato gettare l'ancora. Da notare inoltre che le acque della baia raggiungono rapidamente una profondità di 20 metri, quindi non esitate ad avvicinarvi alla riva per avere una tenuta minima.

Noleggiando una barca a vela ai Caraibi merita senza dubbio questa sosta in Martinica a Saint-Pierre, per scoprire la storia e la natura lussureggiante della piccola perla delle Antille Occidentali, prima di navigare nel Mar dei Caraibi.

Bisogno di un consiglio?
Céline, l’esperta della vostra crociera
Bisogno di un consiglio?


Noleggio barche : Qual è il tuo stile di barca?