zante

Alla scoperta di Zante, la perla delle Isole Ionie


Conosciuta da molti come Zacinto, grazie ai versi del poeta Ugo Foscolo che cantò la terra che gli diede i natali, Zante è un’isola greca appartenente all’arcipelago delle Isole Ionie. Vero e proprio paradiso naturale, Zante è la meta ideale per chi è alla ricerca di spiagge incontaminate bagnate da acque cristalline, quelle dello Ionio. Terra sacra dove nacque la dea Venere, Zante è considerata una delle perle del Mar Ionio. Meno conosciuta dai turisti italiani rispetto alle popolari Cefalonia e Corfù, Zante è raggiungibile facilmente grazie a vari collegamenti aerei e marittimi. Per scoprire meglio l’isola però si consiglia di noleggiare una barca in Grecia per scoprire anche le baie più nascoste e più tranquille. Una particolarità: l’acqua che bagna Zante è così pulita che le tartarughe Caretta Caretta depositano le uova su alcune spiagge dell’isola.

Le spiagge di Zante

Zante deve la sua popolarità in gran parte alle spiagge da sogno, tra cui la Spiaggia del Relitto, o Spiaggia del Navagio in greco, una delle più fotografate di tutta la Grecia. Il motivo è semplice. Si tratta di una piccola baia accessibile solo dal mare, protetta da alte pareti rocciose verticali che la nascondono in parte quando si arriva dal mare. Sulla spiaggia si trova il relitto di un’imbarcazione di contrabbandieri naufragata negli anni ‘80 e che col tempo divenne l’attrazione principale della baia. Si consiglia di arrivare presto al mattino perchè questa spiaggia di sabbia bianchissima bagnate da acque turchesi è tra le escursioni giornaliere più popolari. Navigando una barca in Grecia potrete anche vedere la spiaggia di Geraka e la spiaggia di Xigia, situata sulla costa nord dell’isola. Si tratta di una piccola spiaggia dove si trova una sorgente sulfurea che scorre in una grotta e ha effetti benefici. Se siete amanti dello snorkeling, Porto Limniosas, con la sua conformazione a fiordo, è la spiaggia che fa per voi.

spiaggia relitto zante

Le Grotte Blu e le Grotte di Keri

Insieme alla spiaggia del Navagio, le Grotte Blu sono la maggiore attrazione di Zante. Si tratta di una sequenza di cavità situate lungo la costa nord-est dell’isola, vicino a Capo Skinari. Il loro nome deriva dai riflessi che caratterizzano l’acqua all’interno di esse. L’accesso non è riservato solo ai sub: si può accedere con una piccola imbarcazione!
Le grotte di Keri invece si trovano nella zona sud-occidentale dell’isola e anch’esse sono accessibili solo via mare. Nelle vicinanze si può visitare i Mizitres, due faraglioni situati vicino alla roccia a picco sul mare. Queste cavità hanno un’estensione di 18 chilometri e si alternano a piccole baie dove è possibile fare una piacevole sosta.

zante grotte

Zante città e i dintorni

La città di Zante è il capoluogo dell’isola e anche il porto principale. Si tratta di una città moderna il cui centro storico venne distrutto in seguito a un terremoto degli anni ‘50. Qui la vita notturna è vivace e si possono trovare differenti opzioni per divertirsi fino all’alba. Se avete più giorni a disposizione, noleggiando una barca a Zante potrete navigare verso la vicina Cefalonia, la maggiore delle Isole Ionie, e scoprire una Grecia diversa da quella delle case bianche dai tetti blu.

tartarughe caretta caretta

Se state pensando di visitare Zante, non aspettate ancora e noleggiate un catamarano in Grecia. Il periodo migliore è inizio primavera e fine estate: in questo modo troverete pochi turisti e potrete comunque godervi il mite clima mediterraneo e le piacevoli temperature!

Bisogno di un consiglio?
Aïda, l’esperta della vostra crociera
Bisogno di un consiglio?


Noleggio barche : Qual è il tuo stile di barca?