COVID-19: domande sulla vostra prenotazione - Per saperne di più
turismo responsabile barca a vela

Perché scegliere il turismo responsabile?


Che sia al mare o in montagna, in città così come in campagna, il turista responsabile si riconosce già da pochi semplici accorgimenti, che tutti possono adottare facilmente nella vita quotidiana di ogni giorno. Gli amanti del mare lo sanno: l’inquinamento degli oceani è sotto gli occhi di tutti e se si vuole preservare questo fantastico ambiente capace di donare all’uomo pace e serenità, bisogna tutti adottare una serie di pratiche sostenibili.
Ci si renderà conto che lo sforzo non è così grande come si pensava e anzi, oltre a far bene all’ambiente fa bene anche a se stessi. Perché allora non cominciare a seguire i consigli del turismo responsabile durante la vostra prossima vacanza?

Che cos’é il turismo responsabile?

Quando si parla di turismo responsabile o turismo sostenibile si fa riferimento a quel tipo di “turismo attuato secondo principi di giustizia sociale ed economica e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture”, secondo la definizione data dall’associazione italiana turismo responsabile.
Il turismo responsabile riesce a mettere al centro la comunità locale ospitante e lavora promuovendo l’interazione tra turismo, comunità locali e turisti/viaggiatori. I mezzi più sostenibili per spostarsi riducendo l’impatto ambientale?
Ovviamente a piedi e in bicicletta al primo posto, scelte che permettono di conoscere meglio un luogo. Tra tutti i mezzi di trasporto, l’aereo è quello che rilascia maggiori emissioni di anidride carbonica per chilometro.
Quindi è preferibile viaggiare in treno, o ancora meglio in barca a vela! Avete mai pensato ad esempio di noleggiare una barca in Sardegna e scoprire quest’isola da un’altra prospettiva che vi permette inoltre di non inquinare?

turismo responsabile

Alcune idee per essere un turista responsabile

Si può cominciare a essere turisti responsabili a partire dalla meta. Ad esempio se volete fare una vacanza in barca a vela in Italia, una buona idea sarà quella di preferire i comuni con spiagge plastic free, ovvero quei lidi dove la plastica monouso è stata bandita e sono state installate fontanelle per ricaricare d’acqua la propria borraccia.
Per quanto riguarda le spiagge plastic free in Italia, che si impegnano a combattere il problema del marine littering, ossia l’inquinamento marino, molte di esse si trovano in Sicilia e in Toscana. Noleggiare una barca in Toscana è una scelta che permette non solo di scoprire le baie più nascoste e gli ormeggi più tranquilli, ma anche di rispettare l'ambiente e l’ecosistema.

barca a vela vacanza

Aiutare il turismo responsabile in barca a vela

Spostarsi in barca a vela o catamarano è una buona azione per contribuire allo sviluppo del turismo sostenibile, ma questa scelta deve essere accompagnata da una serie di altri accorgimenti che fanno sì che si possa davvero parlare di vacanza green.
A bordo di una barca a vela occorre privilegiare, sia per la pulizia delle stoviglie e dell’imbarcazione, detersivi biologici ed è indispensabile fare la raccolta differenziata a bordo. Stesso approccio per i prodotti per i prodotti per la cura di sé. Meglio privilegiare prodotti solidi, che solitamente non sono avvolti nella plastica, come lo shampoo solido e la classica saponetta solida, a vari flaconi monouso destinati ad essere gettati.
Bisogna prestare attenzione anche alle creme solari. Infatti molte di esse contengono filtri solari chimici usati solitamente nelle creme solari di largo consumo e sono tossici per la fauna e la flora marina. Importante anche scegliere prodotti biologici e tipici della zona che si sta visitando: è un modo per avere minore impatto sull’ambiente, aiutare l’economia locale e scoprire i prodotti tipici.
Infine occorre sempre ricordare che a bordo sono banditi gli oggetti monouso di plastica, come piatti, posate, cannucce, si fa la spesa non coi sacchetti di plastica, bensì con sporte di tela riutilizzabili e si usa le borracce di alluminio da portare in spiaggia.

spiagge toscana

I vantaggi per chi sceglie il turismo responsabile

In barca a vela la parola chiave è ridurre e la filosofia da adottare è quella minimalista. Gli spazi infatti sono ridotti e per questo a bordo si porta con sé solo il necessario. Si impara così a dare il valore giusto alle cose. Anche le risorse, come acqua ed energia sono limitate e non devono essere sprecate, pena rimanere “a secco”. Si impara davvero cosa vuol dire fare una doccia corta. Oltre a provare soddisfazione per limitare il proprio impatto sull’ambiente mentre si è in vacanza, le vacanze sostenibili riducono lo stress e migliorano il fisico e l’umore, riscoprendo il contatto con la natura. Infine le vacanze sostenibili fanno risparmiare, abbattendo consumi e costi e permettono di scoprire nuove esperienze e pratiche ecosostenibili da introdurre nella vita quotidiana. Alla fine non è così difficile essere turisti responsabili, vero?

Bisogno di un consiglio?
Valentine, l’esperta della vostra crociera
Bisogno di un consiglio?


Noleggio barche : Qual è il tuo stile di barca?