Volete navigare, ma non volete correre rischi: scegliete una barca FiloSafe con rimborso del 100%.

Noleggio
Barche
Salerno

Filovent trova per voi una barca straordinaria

Bisogno di un consiglio?

Jean, l’esperto della vostra crociera

Voglio ricevere e-mail da Filovent e creare il mio account cliente
Salerno : Qual è il tuo stile di barca?

Salerno - I nostri consigli per la tua crociera



   Di Flavia CAMMARATA 

Da Flavia Cammarata Pignato, responsabile del marketing per il mercato italiano in Filovent. "Da sempre appassionata di barche a vela, ho già avuto esperienza nel settore nautico, presso un'impresa dedicata alla compravendita di barche online. Ora parte del team di Filovent sono felice di condividere con voi tutti i segreti del mare."

 

13 agosto 2021

 

Tempo di lettura: 5 minuti

 

 

I consigli di Andrea, cliente Filovent

 

Da non perdere : Vale la pena sbarcare ad Ischia, nel borgo di Forio, verace e popolato da pescatori locali. Non deve mancare una visita al suo mercato rionale.

La scoperta : Molto suggestiva l'escursione alla Grotta dello Smeraldo,a Conca dei Marini, vicino Positano.

Particolaritá : è l'itinerario ideale se prediligi una navigazione di breve distanza, lungo la costa, alla scoperta di pittoreschi paesini affacciati sul mare.

 

 

Sommario

 

→ Cosa fare a Salerno?

→ I migliori ancoraggi partendo da da Salerno

→ Quando partire per la tua crociera in Campania?

→ Come arrivare alla base di partenza di Salerno?

 

Vuoi veleggiare alla scoperta dei luoghi piú suggestivi della Campania? Allora non c’è niente di meglio che noleggiare una barca a Salerno per scoprire questa terra unica fatta di paesaggi meravigliosi e di sapori, profumi e colori mediterranei! Partire da questa affascinante cittá, ti permetterá di esplorare alcune delle piú belle localitá italiane! Potrai navigare lungo la costa per ammirare i pittoreschi paesini affacciati sul mare come Amalfi e Positano. Ma non finisce qui, perché a poche miglia di distanza, si trovano le incantevoli e altrettanto imperdibili isole dell'Arcipelago Campano. “Ho noleggiato un Oceanis 46.1 con Filovent. In una settimana ho avuto modo di visitare la Costiera Amalfitana e le Isole Flegree, Capri, Ischia e Procida. La navigazione in quest’area è facile e i ridossi sono numerosi, le rade sono piacevoli e facilmente percorribili. Questo itinerario prevede la visita di molti paesini”, commenta Andrea Cimini, cliente Filovent.

 

veduta aerea sulla costiera amalfitana
Gli splendidi colori della Costiera Amalfitana (Foto Adobe Stock)

 

Cosa fare a Salerno?

 

Se hai appena noleggiato una barca a Salerno, per prima cosa vale la pena cogliere l’occasione visitare questa straordinaria cittá. Di antica dominazione Normanna, il suo centro storico è caratterizzato da vicoli che richiamano l’epoca medievale ed offre ai suoi turisti una serie di magnificenti opere architettoniche, tra le quali spicca l’imponente Cattedrale di San Matteo, anche detto Duomo di Salerno e risalente al 1084. Ma la principale attrazione che ti permetterá di godere di una vista impagabile sulla cittá e sul suo golfo, è il Castello di Arechi che domina la cittá da un’altezza di 300 metri. Non dimenticare di percorrere la vivace Via dei Mercanti per ammirare i suoi numerosi negozi, ma anche gli antichi palazzi nobiliari e le chiese che la adornano. Questa strada ti condurrá fino al complesso archeologico di San Pietro in Corte di costruzione longobarda. Il Lungomare Trieste che si estende dal centro storico e termina nel porto turistico Masuccio è uno dei più lunghi d'Italia, ed offre una gradevole passeggiata con vista sul golfo.

Infine, chi noleggia una barca a Salerno non dovrebbe perdersi il Giardino della Minerva, un giardino botanico anticamente appartenente alla Scuola Medica Salernitana, ossia la prima università di Medicina in Europa. Questa cittá vanta una lunga tradizione marittima ed il suo porto Marina d’Arechi dispone infrastrutture all’avanguardia ed è molto vicino ai luoghi piú suggestivi della Campania. Dista, infatti,solo 3 miglia nautiche dalla Costiera Amalfitana e 25 da Capri. Da sottolineare l’ottimo servizio relativo al parcheggio auto. A tal proposito, Andrea Cimini, cliente Filovent, racconta: “il Marina d’Arechi offre soluzioni molto economiche, per una settimana di sosta abbiamo pagato un prezzo ragionevole”. Tra gli eventi più in vista della cittá, attrae una grande mole di turisti ogni Natale, la rinomata manifestazione Luci D’Artista. In questa occasione tutte le strade si illuminano a festa e si popolano di bancarelle che propongono prelibatezze e leccornie locali.

 

I migliori ancoraggi partendo da Salerno

 

Se non sei ancora sicuro di voler noleggiare una barca a Salerno è bene che tu sappia che a poche miglia si nascondono dei luoghi incantevoli. Non solo, questo itinerario è facile e alla portata di tutti. Muoversi da rada a rada è piuttosto semplice, le distanze sono brevi e non si rinuncia di certo all’emozione di ammirare panorami mozzafiato. Occorre tenere comunque in conto che, come sottolinea Andrea Cimini, cliente Filovent ”in queste localitá i prezzi degli ormeggi sono molto alti”. In ogni caso, gli ancoraggi consigliati sono moltissimi, noi te ne proponiamo solo alcuni, hai l’imbarazzo della scelta!

 

Costiera Amalfitana

 

Una tra le più esclusive mete turistiche del mondo e dichiarata Patrimonio dell’Umanitá dall’UNESCO, la Costiera Amalfitana si estende da Salerno a Positano, per ben 50 km. Questo tratto di litorale è costellato di insenature incastonate nella roccia che si alternano ad estese spiagge di sabbia, spesso difficili da raggiungere a piedi. Durante la navigazione incontrerai numerosi deliziosi paesini arroccati su pendici rocciose che ti faranno venire voglia di sbarcare per esplorare i loro angoli piú reconditi. Ma la Costiera Amalfitana, soprannominata “la Divina”, è anche un tripudio di colori, profumi e sapori che rimarranno per sempre indelebili nella tua memoria e non è un caso se molti artisti, poeti e pittori ne hanno parlato nelle loro opere.

Amalfi

La prima, immancabile tappa per coloro che noleggiano una barca a Salerno è senza dubbio la meravigliosa Amalfi. Navigando lungo la costa, riconoscerai immediatamente le sue casette colorate aggrappate alle pareti rocciose. Una volta sbarcato troverai ad aspettarti i caratteristici vicoletti intricati e le scalinate che collegano tra loro i vari anfratti del borgo. Dopo aver visitato il Duomo di Sant’Andrea, prenditi una pausa e sorseggia un buon Limoncello in uno dei tanti bar che popolano la piazza. C'è poi il Chiostro del Paradiso dall'affascinante stile gotico e di incredibile bellezza architettonica.

Infine, emblematico di Amalfi è il rione Vagliendola che con le sue case turrite conserva il suo spirito piú autentico. Ad Amalfi verrai immediatamente catturato dalla lussuosa e allo stesso tempo vivace atmosfera della Costiera che ti regalerá scorci impagabili. Se deciderai di spendere piú tempo a terraferma, puoi visitare la vicina Ravello, meno rinomata di Amalfi, ma altrettanto affascinante. Tra le varie attrazioni, la Terrazza sull’Infinito è una tappa obbligata se vuoi ammirare uno dei migliori panorami della costa campana. Se ti trovi a navigare in questa zona, molti sono gli approdi dove sostare per ammirare le caratteristiche scogliere scoscese della Costa Amalfitana.

 

ancoraggio amalfi
Suggestivo scorcio del borgo marinaro di Amalfi (Foto Adobe Stock)

 

Tra gli ancoraggi piú comodi c’è, senza ombra di dubbio, il Marina di Amalfi, dotato di tutti i servizi necessari al diportista, compresa l’assistenza all’ormeggio. Questo porto è peró esposto ai venti provenienti da Sud, occorre perció tenere sempre conto delle previsioni meteo. In alternativa è possibile ormeggiare in rada, di fronte alla spiaggia principale del borgo. La spiaggia del Cavallo Morto, raggiungibile solo via mare, è un’altra rada imperdibile se ti trovi a navigare ad Amalfi. Questo autentico paradiso marino offre una spettacolare ed immensa scogliera mista a selvaggia macchia mediterranea, da non perdere! Qui potrai ancorare su un fondo di 10 metri, tranquillo e indisturbato.

Positano

Soprannominata anche “cittá verticale”, Positano è un piccolo borgo che si sviluppa alle pendici dei Monti Lattari, con le sue casette colorate che si inerpicano sulla roccia. Adorato dal jetset internazionale, questo delizioso borgo è celebre per lo stile di vita e la moda che porta con sé. Assolutamente da fare a Positano è perdersi nel labirinto dei suoi vivaci vicoletti, decorati da alberi di limoni e ulivi, popolati di piccole botteghe artigianali, pergolati e scalette. Unica nel suo genere, con la sua cupola di maioliche gialle e verdi, è la Chiesa di Santa Maria Teresa dell’Assunta al cui interno è conservata la Madonna nera con Bambino. Nei suoi pressi possono essere visitati i resti di una villa romana sepolta dalla cenere in seguito all’eruzione del Vesuvio nel 79 dC. Ma Positano è rinomata anche per la sua moda e le vie dello shopping, come via Pasitea, via Colombo e in via della Tartana, dove troverai un’ampia varietá di botteghe che offrono vestiti ricercati e calzature fatte a mano. Se stai pensando di comprare dei souvenir, tipici sono i prodotti in ceramica dipinti a mano con colori sgargianti.

Se ti senti in vena di escursioni, il Sentiero degli Dei è quello che fa per te. Si tratta di uno dei percorsi piú belli al mondo che si affaccia sulla costa ed attraversa la macchia mediterranea, circondata dai Monti Lattari e dal blu profondo del Mar Tirreno. La spiaggia principale di Positano è la Spiaggia Grande, dove soprattutto d’estate si concentrano la maggior parte dei turisti. Se desideri un luogo piú riparato, puoi rifugiarti nella spiaggia del Fornillo, vicino al centro. Ma per quelli che hanno noleggiato una barca a Salerno c’è l’opportunitá di raggiungere una miriade di calette isolate e nascoste solo e unicamente via mare. L’ampio campo boe di fronte a Marina Grande, che dispone di 150 posti barca, è l’approdo piú frequentato dai diportisti, soprattutto per il praticissimo servizio taxi per raggiungere la terraferma. Un’altra valida opzione è ormeggiare di fronte alle spiagge di Arienzo, Fornillo e Laurito. Vale la pena visitare il Fiordo Furore, una deliziosa insenatura che potrai raggiungere solo con il tender. Non troppo lontano da Positano, a Conca dei Marini, molto suggestiva è la Grotta dello Smeraldo. Andrea Cimini, cliente Filovent, racconta che “chi vuole ammirare le bellezze di questo luogo puó dare fondo nelle sue vicinanze per poi raggiungere con il tender il moletto di accesso. Il fondale non è molto agevole, ma in diurna si può fare. Il prezzo del biglietto è di 5 euro”.

 

costa amalfitana vista dal sentero degli dei a positano
Spettacolare vista sulla Costa Amalfitana dal Sentiero degli Dei a Positano (Foto Adobe Stock)

 

Isole Flegree: Capri, Ischia, Procida

 

Chi noleggia una barca a Salerno per una settimana, dopo esserti lasciato alle spalle la Costiera Amalfitana, puoi proseguire la tua crociera alla volta delle isole Flegree. Ischia, Procida e Vivara sono comprese nell’Area Marina Protetta Regno di Nettuno, per sostarvi occorre chiedere il permesso alle autoritá competenti. "Un consiglio che mi sento di dare a tutti i diportisti che vogliono dare fondo all’ancora in questo paradiso marino è quello di richiedere l'autorizzazione per l'accesso. Sono in molti a non saperlo e rischiano multe salate”. Afferma Andrea Cimini, cliente Filovent. Presentare la domanda è semplicissimo, basta riempire un modulo scaricabile dal sito ufficiale della riserva da consegnare alla Capitaneria e pagare 20 euro per poter accedere all’area protetta.

Capri

Di rara bellezza con le sue coste frastagliate a picco sul mare e le grotte scolpite dal vento e del mare, Capri è un gioiellino situato nel golfo di Napoli. Cuore pulsante di questo lussuoso borgo marinaro è Piazza Umberto I da cui si diramano le stradine costellate di eleganti boutique. Ma il luogo piú affascinante ed emblematico di Capri è la Via Krupp, un sentiero fatto di tornanti scavati nella roccia e che, da Marina Piccola, conduce alla Certosa di San Giacomo. Questo monastero, risalente al 1371 e colmo di storia e suggestione, è ideale per chi è alla ricerca di un luogo di raccoglimento spirituale. Da non perdere, infine, l’escursione dedicata alla visita di Villa Jovis, un sito archeologico posto sulla sommitá orientale dell’isola. Qui sono stati rinvenuti i resti di una maestosa villa romana, appartenente all’imperatore Tiberio. Da questo punto potrai ammirare uno spettacolare panorama sul golfo di Napoli, Ischia, Procida, compresa la penisola sorrentina. I fondali che circondano l’isola di Capri sono generalmente molto profondi e rocciosi. L’unico ancoraggio possibile per godere della vista di Capri, ma soprattutto dei suoi Faraglioni, è Marina Piccola, ben riparata dai venti settentrionali e con un ottimo fondale.

 

costa amalfitana vista dal sentiero degli dei
La Via Krupp di Capri, un affascinante sentiero scavato nella roccia (Foto Adobe Stock)

 

Ischia

Ischia, la piú estesa tra le Isole Flegree, ha una natura vulcanica che la rende meta ideale per chi predilige vacanze all’insegna del relax. Questa localitá è infatti rinomata soprattutto per la presenza di numerosi centro termali, tra cui le Terme di Sorgeto e la Sorgente di Olmitello, dove poter fare dei bagni rilassanti in un ambiente del tutto naturale. Se sei in navigazione verso Ischia, la prima costruzione che salterá all’occhio avvicinandosi alle sue sponde, è il Castello Aragonese. L’edificio sorge in mezzo al mare, su un isolotto di roccia magmatica di fronte ad Ischia Ponte. Questo borgo rappresenta il centro nevralgico dell’isola, dove troverai un’ampia varietá di ristoranti e locali pronti ad accoglierti. Non solo, qui ogni angolo racconta la storia della Rivoluzione napoletana svoltasi proprio in questi luoghi nel 1799. Quest’isola appartiene alla zona protetta che comprende anche Procida e Vivara, denominata Regno di Nettuno.

Tra le localitá di spicco dell’isola non deve mancare una tappa al borgo di Sant'Angelo che si caratterizza per le casette colorate che si arrampicano sulla roccia. Anche qui vi sono diversi centri centri termali del tutto naturali come Cava Petrelle e di Cavascura. Si trova proprio a Sant'Angelo l’approdo più affascinante dell’isola, caratterizzato da un promontorio che divide l’insenatura in due parti. È possibile ancorare indifferentemente ad Est o ad Ovest poiché la baia è molto estesa, il fondale è buon tenitore ed è profondo circa 10 metri. Inoltre quest’area è ben riparata dai venti di Ovest e Nord-Ovest. Andrea Cimini, cliente Filovent, suggerisce: “l’approdo davanti al paese di Forio è molto confortevole anche per passare la notte. Ma attenzione alla secca di Forio, appena fuori dal porto, è molto pericolosa! Il paese è molto piacevole. Popolato da gente locale, per la maggior parte pescatori, questo borgo si conserva autentico e verace".

Procida

Procida spicca per essere la più naturale e meno turistica tra le Isole Flegree, ma proprio per questo conserva tutto il suo fascino. Dichiarata capitale italiana della cultura per il 2022, si sta preparando ad ospitare una grande mole di turisti. Si caratterizza per le sue casette variopinte affastellate una dietro l’altra e si contraddistingue per la sua naturale bellezza. Marina Grande, con il suo centro storico popolato di botteghe, rappresenta il principale centro turistico. Ma il borgo di Terra Murata, situato sul punto piú alto dell’isola, è la vera attrazione dell’isola. Si tratta di una cittá fortificata costruita anticamente a difesa della popolazione dagli attacchi via mare. Nei suoi pressi si trova una piccola spiaggia e una grotta nascosta, nota come Grotta del Bue Marino. Infine, Ai piedi della fortezza medievale, si trova il suggestivo e romantico borgo della Corricella, anch’esso fatto di casette di pescatori dai colori pastello. Un vero gioiellino!

 

ancoraggio a baia della corricella
I colori vivaci della Baia della Corricella a Procida (Foto Adobe Stock)

 

Tra le rade piú interessanti è imperdibile l’incantevole, ottima anche perchè offre un buon riparo dai venti che soffiano da Nord e Nord-Ovest ed ideale anche per trascorrervi la notte. Questa rada è talmente affascinante che è stata scelta come scenario per girare il film “Il Postino” di Massimo Troisi. Poco piú a Sud si trova un altro luogo molto apprezzato dai diportisti, la Baia della Chiaia. Si tratta di una bellissima rada naturale che dá sul pittoresco borgo dei pescatori di Corricella. Protetta dai venti di Libeccio e Ponente, il suo fondale è buon tenitore e dunque ottimo per la sosta. Prima di salpare alla volta della tua prossima destinazione non puoi perdere un’altra riserva naturale, quella dell’Isola di Vivara, un’isola disabitata, adatta agli amanti del trekking.

 

Quando partire per la tua crociera in Campania?

 

Il clima mite della Campania rende questa zona ideale alla navigazione tra Aprile e Novembre. Tuttavia, “i mesi migliori per noleggiare una barca a Salerno sono, a mio avviso, giugno e luglio. Ad agosto l’affollamento rende tutto piú problematico”, racconta Andrea Cimini, cliente Filovent. Il periodo piú economico, risulta essere invece tra settembre ed ottobre, quando comincia la bassa stagione. Quanto ai venti la situazione varia a seconda della stagione: in inverno sono prevalenti il Libeccio, il Ponente-Libeccio e lo Scirocco. In estate e primavera ci sono le brezze marine e vanno per la maggiore i venti da Ovest-Nord Ovest, ossia la Tramontana e il Grecale.

 

Come arrivare alla base di partenza di Salerno?

 

Se ti sei deciso a noleggiare una barca a Salerno per scoprire i migliori ancoraggi della Campania, arrivare a Marina d’Arechi è molto semplice e le opzioni a disposizione sono svariate. Puoi arrivare con un treno ad alta velocitá alla Stazione Centrale che dista solo 2 km dalla base. Le due sono ben collegate grazie alla metropolitana con fermata a "Stadio Arechi". Ma puoi anche prendere la linea 5 o 24 del bus. Se arrivi in automobile da Sud, il Marina d’Arechi è ben servito dall’A2 e l’uscita da imboccare sará Pontecagnano. Chi arriva da Nord, invece percorri la A1, esci da Salerno-Fratte, poi imbocca la tangenziale di Salerno ed esci a Mariconda. Infine, per chi avesse necessitá di viaggiare in aereo, questa base di partenza dista solo 67 km dall’aeroporto di Napoli Capodichino.

 

Consulenti specializzati che vi consigliano con serietà, reattività e trasparenza

Inès
Margaux
Victor
Alix
Jean
Carlotta

Recensioni dei clienti dopo aver prenotato una barca

Parlano di noi...